31 gennaio 1881

bruno buozzi 1924Nasce Bruno Buozzi, uno tra i più autorevoli dirigenti sindacali italiani della prima metà del ‘900. Operaio metallurgico, socialista riformista, Buozzi diventa, nel 1911, segretario generale della FIOM. Dopo l’omicidio Matteotti, rappresenta, insieme a Turati, il suo partito, il Psu, nel “comitato dei sedici”, l’organo dirigente delle forze antifasciste che chiedono al re il dimissionamento di Mussolini. E’ lui a guidare nel marzo del 1925 gli ultimi imponenti scioperi del periodo fascista. Nel dicembre dello stesso anno, Buozzi succede a Ludovico D’Aragona, nella guida della Cgil. Nell’autunno del 1926 è costretto, come molti altri leader antifascisti, all’esilio in Francia. Viene ucciso il 4 giugno 1944, alle porte di Roma, dai tedeschi in fuga.

 

radio rubricaBen tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

Leggi il seguito di questo post »

30 gennaio 1969

beatles savile rowJohn Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr, con il tastierista aggiunto Billy Preston, tengono la loro ultima esibizione in pubblico, sul tetto della Apple Records. I Fab Four iniziano a suonare all’aria aperta mentre una piccola folla di curiosi inizia a stazionare sotto l’edificio e aumenta, in pochi minuti, in modo considerevole. L’esibizione improvvisata dei quattro musicisti dura quarantadue minuti e viene interrotta dall’arrivo della polizia che sale sul tetto del palazzo e obbliga i Beatles a smettere. Sotto quell’edificio in Saville Row, a pochi passi da Piccadilly Circus, all’insaputa ancora di tutti, la vicenda artistica del gruppo inglese si conclude con quella performance che passerà alla storia come l’ultimo concerto dei Beatles. L’anno successivo infatti verrà stabilito il loro definitivo scioglimento.

 

cronache finalQuesta settimana avevo pensato di scrivere sulla missione Rosetta, i cui primi risultati scientifici sono stati pubblicati in questi giorni. Però, in effetti, dato il rilievo della missione, di articoli a riguardo è pieno il web. Ho deciso quindi di dare spazio ad un argomento che invece non si trova dappertutto anche perché, per una volta, si tratta di un’ottima notizia.

Leggi il seguito di questo post »

29 gennaio 1996

anti nuclear testing france 1995La Francia decreta la fine dei propri test nucleari. Dal 1966 la Francia ha realizzato, nella piccola isola polinesiana di Mururoa, 193 esperimenti, di cui 46 atmosferici e 147 sotterranei. Nonostante il governo francese abbia dichiarato che la zona della Polinesia francese è priva di ogni rischio ambientale e di inquinamento da radiazioni, negli ultimi anni alcune fughe di notizie dello stesso ministero della Difesa francese, delle quali è entrato in possesso il giornale Le Parisien, hanno rivelato come il plutonio radioattivo abbia contaminato l’intera Polinesia francese con un’incidenza significativa sul numero di tumori alla tiroide e leucemie tra la popolazione.