30 ottobre 1911

joseph pulitzerSi spegne a Charleston uno dei nomi più noti nella storia del giornalismo, quel Joseph Pulitzer nato a Makò in Ungheria nel 1847 ma in seguito naturalizzato statunitense, al quale è intitolato il più importante premio in campo giornalistico assegnato per la prima volta nel 1917, proprio secondo le volontà del suo ideatore. La carriera di editore di Pulitzer, che agli esordi nel Missouri aveva lavorato come redattore in un quotidiano in lingua tedesca, cominciò con l’acquisto del Post per 3.000 dollari quindi, nel 1878, anche del St. Louis Dispatch che venne accorpato al primo divenendo il St. Louis Post-Dispatch, che rimane ancora oggi il principale quotidiano della città. Divenuto un magnate, nel 1892, Pulitzer offrì alla Columbia University del denaro per dar vita alla prima scuola di giornalismo del mondo, ma per una serie di circostanze il progetto venne realizzato solamente dopo la morte dell’ideatore.

 

buoni a nulla posterGianni Di Gregorio è un personaggio atipico. Il suo esordio al cinema in qualità di regista-attore avviene nel 2008, all’età di 59 anni, con “Pranzo di ferragosto” una commedia lieve e garbata, che si rivela un autentico successo.

Leggi il seguito di questo post »

29 ottobre 1929

black tuesday 1929New York. All’apertura della Borsa, alcuni speculatori iniziano a vendere azioni. Per frenare il ribasso dei prezzi interviene un gruppo di banchieri coadiuvati da Charles Mitchell, presidente della National City Bank, e direttore della Federal Reserve di New York. La loro strategia è quella di acquistare corposi pacchetti azionari per frenare i ribassi. A fine seduta sembra che l’operazione abbia prodotto i risultati sperati. Ma la giornata passa alla storia come il martedì nero della Borsa, inizio della più grave crisi economica del Novecento: la grande depressione.

 

Giove infuse nell’uomo molta più passione che ragione: pressappoco nella proporzione di ventiquattro a uno. Relegò inoltre la ragione in un angolino della testa lasciando il resto del corpo ai turbamenti delle passioni.

Erasmo da Rotterdam

(28 ottobre 1469 – 12 luglio 1536)

erasmo da rotterdam

28 ottobre 1886

Statue Of LibertyViene inaugurata la Statua della Libertà, e da quel momento è senza ombra di dubbio il monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America. Fu progettata dai francesi Frédéric-Auguste Bartholdi e Gustave Eiffel, anche se quest’ultimo si occupò principalmente dello scheletro di sostegno. È alta 93 metri ed è visibile fino a 40 chilometri di distanza. Raffigura una donna che sorregge una fiaccola simbolo del fuoco eterno della libertà, ai piedi delle catene spezzate simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico; in testa una corona, le cui sette punte rappresentano i sette mari e i sette continenti.