23 novembre 1921

fred buscaglioneNasce il musicista Fred Buscaglione. Baffo alla Clark Gable, sigaretta a penzoloni all’angolo della bocca, brillantina sui capelli e in mano un bicchiere di superalcolico con ghiaccio: è questo il modo più “Buscaglionesco” per ricordare il grande Fred. Tra i più singolari autori di musica Swing e Jazz del dopoguerra italiano, Buscaglione raggiunge la popolarità con i brani “Che bambola” ed “Eri piccola così”. Muore a Roma per un incidente stradale il 3 febbraio1960. 

 

22 novembre 2007

maurice bejartMuore il coreografo francese Maurice Bejart. La sua è una vita consacrata alla danza ed allo spettacolo, da quando a 14 anni debutta all’Opéra di Parigi. Tra le sue coreografie più note quelle della «Sagra della primavera» su musica di Igor Stravinsky e sulla musica del «Bolero» di Ravel: spettacoli in cui gesti nuovi facevano della danza una creazione fisica e sensuale. Nel 1993 aveva ricevuto il premio Imperiale, uno dei più prestigiosi riconoscimenti giapponesi all’arte mondiale.

 

radio rubricaBen tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì. Oggi vi parlerò di un distinto signore, nato nella, per anni martoriata, città di Belfast, nell’estate del 1945.

Leggi il seguito di questo post »

21 novembre 1877

thomas edisonThomas Edison annuncia l’invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Si accorge che se un disco dove sono incise le linee del codice morse ruota ad una velocità sufficientemente alta, la puntina emette vibrazioni che ricordano il timbro della voce umana. Edison prefigura la nascita della segreteria telefonica, ma non può certo immaginare il futuro che avrà la sua invenzione sul mercato della musica mondiale, dal fonografo fino ai giradischi e ai moderni impianti hi-fi.

 

Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.

Robert Kennedy

(20 novembre 1925 – 6 giugno 1968)

robert kennedy